Coinbase cbETH: come funziona il nuovo token lanciato sull’Exchange?

Indice dei Contenuti

Tempo di Lettura: 4 minuti

cbETH di Coinbase: nuovo token wrappato di ETH

Coinbase ha di recente deciso di aggiungere e supportare il Coinbase Wrapped Staked ETH (cbETH) sulla rete Ethereum (token ERC-20).

In questo articolo vedremo brevemente cosa è di preciso e come funziona questo nuovo asset che sta cogliendo l’attenzione di tantissimi utenti.

cbeth coinbase

Cos’è cbETH e come funziona?

Coinbase Wrapped Staked ETH (cbETH) è un token di utilità che rappresenta ETH2, ovvero gli ETH messi in staking attraverso Coinbase.

Il token può essere venduto o inviato fuori dalla piattaforma, mentre ETH2 rimarrà bloccato fino a un futuro aggiornamento del protocollo.

Nel corso del tempo, il prezzo di cbETH probabilmente si discosterà da quello di ETH perché cbETH rappresenta 1 ETH in staking più tutti gli interessi di staking maturati a partire da quando il tasso di conversione e il saldo di cbETH sono stati inizializzati, ovvero il 16 giugno 2022 alle 19:34 UTC.

cbETH è quindi coniato esclusivamente da Coinbase.

Il motivo per cui un utente dovrebbe ‘’wrappare’’ i suoi ETH2 è semplice: il wrapping consente di vendere o inviare ETH in staking prima di un futuro aggiornamento della rete Ethereum, la cui data ufficiale è prevista per il 6 settembre, come abbiamo già scritto nella nostra ultima newsletter.

Il token può inoltre essere utilizzato in DeFi e in diverse dApp esistenti.

Se volete vendere ETH2 o inviarli a un altro portafoglio, l’unica opzione è quella di wrapparli in cbETH, ovvero un token ERC-20 vendibile in qualsiasi momento.

Con wrapping si intende appunto il processo in cui un asset crittografico viene bloccato in uno smart contract e un nuovo token (il wrapped token) viene emesso sulla blockchain per rappresentare il token originale.

I token wrappati forniscono liquidità, e consentono agli utenti di negoziare o trasferire liberamente la loro posizione mentre il token originario rimane bloccato. 

Il rischio del wrapping avviene quando i cbETH, per esempio, vengono valutati meno degli ETH originali a causa di episodi come lo slashing, ovvero una penalità applicata a livello di protocollo e associata a un fallimento della rete o del validatore, o più semplicemente a causa della mancanza di liquidità.

Ciò potrebbe far perdere del denaro, motivo per cui il processo di unwrapping (contrario al wrapping) potrebbe tornare utile. Questo però non è ancora attivo su Coinbase.

ETH vs ETH2: differenze

La differenza tra ETH e ETH2 non è difficile da comprendere. ETH2 è un ETH che viene messo in staking per convalidare le transazioni e guadagnare ricompense sulla “Beacon Chain”, che è la nuova blockchain proof-of-stake che si fonderà con la versione attuale di Ethereum e diventerà la rete principale.

Il prezzo di ETH2 è uguale a quello di ETH. La differenza sta nel fatto che tutti gli ETH2 sono attualmente bloccati in uno smart contract e non saranno disponibili per la negoziazione fino al completamento della fusione e del successivo aggiornamento.

Nel frattempo, però, Coinbase consente ai titolari di ETH2 di convertirli in cbETH, una rappresentazione liquida di ETH2 che può essere scambiata o trasferita a proprio piacimento.

Ovviamente, la differenza sta anche nell’indirizzo del contratto del token. Il token cbETH di Coinbase si trova infatti in un indirizzo pubblico che identifica il contratto del token su Ethereum.

L’indirizzo del contratto può essere trovato sul block explorer Etherscan, una piattaforma di analisi dei dati che consente di visualizzare gli indirizzi di Ethereum.

Il contratto ufficiale di cbETH è: 0xbe9895146f7af43049ca1c1ae358b0541ea49704

Quando si visita la pagina dell’indirizzo di cbETH su Etherscan, si dovrebbe vedere l’indirizzo ufficiale del contratto sul lato destro della pagina come da screenshot.

image 1
Contratto cbETH Etherscan. Fonte: https://help.coinbase.com/

È sempre bene verificare sia l’indirizzo del contratto che la pagina su cui si atterra quando si decide di scambiare il token, in quanto chiunque può mintare nuovi token con il ticker cbETH.

Conclusioni: cbETH e i casi d’uso

In conclusione, possiamo dire che il nuovo token può avere diverse applicazioni in base alle proprie esigenze:

sbloccare gli ETH in staking: Bob ha messo in staking ETH con Coinbase nel 2021 e vuole vendere la sua posizione nel 2022, ma gli ETH sulla Beacon Chain sono ancora bloccati. Pertanto, wrappa gli ETH in cbETH al tasso di conversione prevalente e vende al prezzo di mercato del cbETH;

collaterali in DeFi: Alice vuole guadagnare ricompense per i suoi ETH e allo stesso tempo prendere in prestito USDC su un protocollo DeFi. Può farlo wrappando e successivamente prendendo in prestito USDC a fronte della propria garanzia. Così facendo, Alice mantiene la sua posizione in ETH e matura le ricompense di staking associate come detentore di cbETH;

trasferimento di ETH in staking: Brian ha messo in staking ETH con Coinbase e vuole fare un regalo ad un amico. Manda i cbETH da Coinbase al non-custodial wallet dell’amico, che sarà adesso esposto a ETH e i rewards dello staking.

Ma quindi, questo nuovo token sarà una rivoluzione o soltanto l’ennesimo token wrappato con tante utilità ma poco utilizzo effettivo?

Ebbene, secondo le previsioni di JP Morgan, l’incasso per Coinbase generato dello staking di ETH dovrebbe ammontare a circa 650.000.000$ se ETH rimane quotato intorno ai 2000$.

Print Friendly, PDF & Email

Pensi che potremmo essere buoni partner per la crescita delle tue competenze o del tuo wallet?

Gosletter

Unisciti subito a CryptoEnthusiast e CryptoInvestitori per ricevere i migliori contenuti della settimana

    Iscriviti ORA!

    Unisciti a centinaia di iscritti alla Gosletter che trovano un vantaggio negli investimenti in criptovalute.

    Tratteremo sempre con cura le email dei nostri iscritti!

    COSA FACCIAMO

    Ti trasformiamo in un DeFi Expert
    Tutto il resto è NOIA! 

    Goinvest ti aiuterà a trasformare le tue idee
    in Obiettivi da Raggiungere

    Free Report: “GMX”
    potrebbe essere il DEX del futuro?!

    22 Pagine e 8 capitoli di analisi e ricerca dedicate a GMX direttamente dal team di Goinvest.it